FacebookTwitterRSS Feed

Sindaco Doria: ritiri la delibera su AMIU-Iren

AddThis Social Bookmark Button

La vendita di azioni di AMIU a Iren è quanto di più pasticciato possa essere. 
Amiu-Comune-Iren hanno predisposto un percorso per la vendita di azioni (ben piu' del 51%) senza alcuna reale gara pubblica, cosa indispensabile e opportuna per la presenza di azionisti privati nella multiutility.

 Iren vuole gestire i rifiuti superando il modello che il Consiglio Comunale aveva approvato, con il consenso del Sindaco che alcuni mesi prima ha presentato un progetto di raccolta differenziata multimateriale che deprime la bontà della raccolta risparmiando sulla manodopera. 
Iren vuole investire solo dopo che il costo della bonifica della discarica di Scarpino sia pagato dai genovesi, senza nenache chiedere un intervento governativo per emergenza ambientale e idrogeologica. 
Ambientalisti, lavoratori e settori del commercio sono contrari. 
Mettersi contro tutta la città, barricarsi nel proprio ufficio? 
Non sarebbe meglio raccogliere le propsote di risanamento e sviluppo della gestioen dei rifiuti che arrivano da piu' parti senza consegnarsi nelle mani di investitori internazionali e comunque privati?

Antonio Bruno, capogruppo Federazione della Sinistra Comune di Genova

Share