FacebookTwitterRSS Feed

Governo Conte? No, grazie

AddThis Social Bookmark Button

Alla fine un governo lo hanno fatto, dopo tre mesi oggi finalmente ne possiamo sentire già il fetore.
Quello che incuriosisce è che dopo aver impedito a Savona di fare il ministro dell'economia, Mattarella non ha avuto più nulla da dire sul nuovo incarico : Affari Europei.
All'economia si è scelto un economista vicino a Brunetta e il dopo Minniti si chiama Salvini. 
Credo che non ci sia molto da ridere, visto che questa accozzaglia la farà pagare cara ai ceti deboli, agli ultimi, agli stranieri. Anche in materia di tolleranza e rispetto sarà un periodo difficile per chi non vive allineato e coperto secondo i voleri dei bigotti oscurantisti che vorrebbero abolire la legge 194, che faranno campagne omofobe per salvare la famiglia "tradizionale". Se poi per nostra disgrazia dovessero durare a lungo prevedo un grande incentivo al revisionismo storico a cominciare dai testi scolastici. 
Le comuniste e i comunisti, come ci insegna la storia, non hanno certamente paura di questi biechi personaggi, sicuramente sapremo reagire con forza nelle lotte dove dobbiamo tornare protagonisti insieme alle realtà antagoniste e anticapitaliste presenti nel paese. 
Però non dobbiamo perdere altro tempo, organizziamoci e creiamo un forte blocco sociale che impedisca, a questa vergogna nazionale, di andare avanti.
Il primo grande appuntamento sarà la manifestazione antifascista prevista per il 
30 giugno a Genova. 
La cacciata dei fascisti potrebbe proprio cominciare dalla nostra città. 

Maurizio Natale 
Segretario Provinciale 
Partito della Rifondazione Comunista Genova

Share