FacebookTwitterRSS Feed

Scusaci Jerry Prince

AddThis Social Bookmark Button

Si chiamava Jerry Prince, circa un anno fa aveva cominciato a capire che per chi, come lui, cercava una vita migliore nel nostro paese, le cose sarebbero state tutt'altro che facili. 

A Multedo, però, quei ragazzi, inizialmente rifiutati, riuscirono a far cambiare idea agli abitanti del quartiere. 
Oggi purtroppo la vita di Jerry si è fermata, o meglio, lui ha deciso di farla finita gettandosi sotto un treno a Tortona. 
Questo è uno degli effetti collaterali del Decreto Sicurezza voluto da Salvini, che ha tolto la possibilità a queste persone disperate di avere accesso al permesso di soggiorno per motivi umanitari. 
Ci chiediamo a quante scene di questo tipo dovremo essere sottoposti e quando le persone, che ancora hanno un briciolo di umanità alzeranno la loro voce contro questa barbarie. 
Il Decreto Sicurezza, crea ulteriore sofferenza ed insicurezza in queste persone alla ricerca di una vita migliore. 
Il Ministro dell'Interno Salvini, rappresenta una vergogna che resterà nella storia del nostro paese per anni. 
Siamo ancora in tempo, usciamo dal nostro torpore e scendiamo in strada a gridare tutta la nostra rabbia verso questo governo fascista.
La misura è colma!

 

Maurizio Natale 
Segretario Provinciale 
Partito della Rifondazione Comunista 
Federazione di Genova

 


foto tratta da www.ilmessaggero.it

Share